Siti
Navigare Facile

Classificazione della Metropolitana

La Classificazione della Metropolitana

Generalmente le metropoli dispongono di linee sotterranee rispetto al piano stradale; esse nacquero dall'esigenza di frenare il traffico sempre più intenso della città che cominciavano a ingrandirsi molto velocemente. La soluzione migliore (per l'epoca ma anche per il mondo contemporaneo) fu quella di dotarsi della cosiddetta "ferrovia metropolitana sotterranea" che comunemente chiamiamo metropolitana.

Dalla sua nascita a oggi abbiamo visto differenti tipologie di metropolitana, da quelle con conducente a quelle invece automatiche che fanno a meno di quest'ultimo, da quelle su rotaia a quelle dotate di ruote gommate per assicurare una migliore silenziosità.

La tipologia più diffusa è la metropolitana sotterranea, con gallerie scavate sotto la superficie stradale. I convogli devono essere sufficientemente lunghi così da contenere il maggior numero di persone (il numero di vetture sarà così ridotto).

Le metropolitane sopraelevate sono state diffuse soprattutto nel ventesimo secolo, ma nel corso degli anni sono state soppiantate da quelle sotterranee. La metropolitana è uno degli assi portanti del trasporto in città al punto che la maggioranza della popolazione (o i turisti in visita nella metropoli) optano spesso e volentieri per essa, venendo peraltro incontro a esigenze di tempo e denaro.